Chi siamo

L’Associazione Italiana Studi Africa-Cina (AISAC) è uno spazio critico dove discutere della centralità delle relazioni Africa-Cina per le trasformazioni globali in atto.

AISAC incoraggia la creazione di reti e scambi a livello nazionale e internazionale. È uno spazio di condivisione e circolazione di idee e risorse in un’ottica interdisciplinare e multidisciplinare. È anche luogo di incontro e dialogo per chi è interessato a Africa e Cina fuori dall’accademia.

AISAC è stata fondata nel 2023 da studiose italiane che da anni conducono ricerche, tengono corsi universitari e partecipano a conferenze e dibattiti internazionali sulle relazioni tra Africa e Cina. Le fondatrici hanno background e approcci disciplinari differenti, che spaziano dalla sociologia alla geografia umana all’economia politica all’antropologia, e sono determinate a mantenere l’interdisciplinarietà come caratteristica fondamentale di AISAC.

Le fondatrici di AISAC

Antonella Ceccagno

Antonella Ceccagno è professoressa di Sociologia all’Università di Bologna, dove tiene corsi su China in Africa e Sociology of migration.

Da decenni si occupa di migrazioni e gruppi diasporici cinesi, con un focus sulle tematiche del lavoro, le interazioni con la Cina e il controllo diasporico digitale. Sta riflettendo su come la presenza dei lavoratori transnazionali cinesi in Africa metta in discussione le concettualizzazioni prevalenti sul lavoro migrante. È interessata all’antropologia delle politiche con un focus sull’intersezione tra l’applicazione delle leggi e la gestione delle città, e in particolare sull’applicazione selettiva della legge attraverso sistematici processi di razzializzazione.

È autrice del libro City Making and Global Labor Regimes (Palgrave-Macmillan 2017). È co-fondatrice di NAOblog, Enzimi per una trasformazione culturale.

Mariasole Pepa

Mariasole Pepa è assegnista di ricerca presso l’Università di Padova dove lavora al progetto AtlaSahel.

La sua ricerca si concentra sui cambiamenti in atto nelle geografie del post-sviluppo, in particolare sul ruolo delle relazioni Africa-Cina nel ridefinire i discorsi, le pratiche e gli immaginari della cooperazione internazionale. Mariasole ha svolto periodi di ricerca in Cina, Tanzania, Sudan, Egitto.

Attualmente è STSM Coordinator della Cost Action Decolonizing Development e Associate Researcher del CEDEJ-Khartoum.

Elisa Gambino

Elisa Gambino è Hallsworth Research Fellow in Political Economy presso il Global Development Institute (GDI) dell’Università di Manchester, Regno Unito. La sua ricerca si concentra sull’intersezione tra la partecipazione economica estera cinese e le traiettorie di sviluppo dei paesi africani. Elisa studia l’internazionalizzazione del capitale cinese nei settori delle infrastrutture e del commercio africani, ponendo particolare enfasi sul ruolo delle reti transnazionali nel favorire l’espansione spaziale delle imprese cinesi.

Attualmente è co-direttrice del cluster di ricerca Global Production Network, Trade, and Labour (https://www.gdi.manchester.ac.uk/research/groups/gpn-trade-labour/) in GDI. In precedenza, ha insegnato alla London School of Economics and Political Science e all’Università di Edimburgo, dove Elisa ha completato il dottorato in Studi africani nell’ambito del progetto AFRIGOS (https://www.sps.ed.ac.uk/research/research-project/afrigos).  

Costanza Franceschini

Costanza Franceschini è dottoranda in Antropologia Culturale e Sociale presso il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa” dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

Costanza ha recentemente svolto una ricerca sul tema della cooperazione allo sviluppo infrastrutturale cinese in Ghana, focalizzandosi sulle questioni del lavoro nei cantieri di costruzione cinesi in Ghana, delle modalità di negoziazione e implementazione dei progetti, e dell’impatto dello sviluppo infrastrutturale sulle comunità locali coinvolte.

Costanza è tutor del corso di Antropologia Culturale M-Z (prof.ssa Manuela Tassan) presso il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa” dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca nella Laurea Triennale in Scienze dell’Educazione. Costanza è inoltre Adjunct Researcher presso il Centre for Asian Studies dell’Università del Ghana, Legon.